giovedì 8 maggio 2014

Ubicazione stranieri e ucrainofascisti occupanti

Oblast’ di Dnepropetrovsk: - Esercito privato polacco «ASBS Othago» - 35 persone delle quali 8 piloti militari; Esercito privato italiano «Lettera-43» - 15 persone.

Donezk (tutti esercito privato USA): - «Halo Trust» - 35 persone; - «Greystone» - 140 persone; «Kubik Apple and Keyshn International» - 25 persone.

Oltre a ciò a Donezk si sono stabiliti esperti militari statunitensi e della Germania, Polonia e Georgia. Questi soldati hanno coordinato combattimenti di gruppi tattico eversivi (reparti) di 4-6 militari con la caratteristica della presenza nel gruppo di due cecchini. Totale di circa 30 gruppi con utilizzo di quattro blindati della polizia e tre APC dell'esercito.

Bande del “Settore destro” alloggiati presso strutture governative ucraini sono: nella scuola materna del villaggio Dergachi, regione di Kharkov (essendo preparati ad intervenire); al confine di Zhukovsky, regione di Kharkov in un “campo” abbandonato dell’esercito (circa 40 persone). Nel centro ricreativo "Ogonek" sulla sponda orientale del canale Pechenezhkij, rajon Metallovka (oltre 200 combattenti); nel centro ricreativo "Soicha" sulla sponda orientale del canale acquifero nel rajon Hotomlya (circa 30 combattenti). Campo estivo per bambini "Torch" a 1 km a nord di Kochetok, rajon Chuguevsky, regione di Kharkov.

Fra loro “Pravoseki” addestrati e che, probabilmente, saranno immessi a questa formazioni; un centro ricreativo del Ministero degli Interni Rakitnoe, regione di Kharkov; abbandonati nel territorio della unità militare 44397 a 4 chilometri a nord villaggio di Staraja Pokrovka. Qui i “Pravoseki” si allenano a sparare; alla periferia sud-orientale di Kharkov (rajon Rogan) "Voenved " ex cittadella militare dell’aviazione Gritsevtsa ( circa 30 persone ). Dato che si sta organizzando una protezione perimetrale e si richiedono permessi di ingresso probabilmente ne arriveranno altri; nell’edificio del comitato anti corruzione di Kharkov (via Malogoncharovskaya D 28), Office 10 (2 ° piano). Qui è la sede della "Guardia Nazionale". Il 1 maggio a Kharkov è atterrato una compagnia di circa 900 paramilitari del “Settore destro”.

Nonostante il fatto che circa la metà di loro sono vestiti in uniformi della polizia e delle forze di sicurezza interna, la mancanza di documentazione e il loro mescolamento con il resto della massa tradiscono la loro appartenenza. Per l’arrivo di quasi un migliaio di ultranazionalisti sono state preparate postazioni con sacchi di sabbia: alla casa 27 sul viale del 50° anniversario dell'URSS; al sanatorio del Ministero degli interni dell’Ucraina "Favola del bosco" (rajon Komintern, via Pomerki, d. 1). I paramilitari del “Settore di destra” sono armati principalmente con armi leggere tra cui AK - 74, mitragliatrici RPK, fucili SVD. Lo spazio aereo della regione di Kharkov per 13-18 ore al giorno viene pattugliato da due Mi-24, Mi- 8, 2 Su-27, naturalmente non contemporaneamente.

Da Javorov (regione di Lvov) nella regione di Sumy si è posizionata la 24ma brigata motorizzata sulla strada tra l'insediamento Gasichevka e Gorski dove sono abilmente dissimulati 3 cannoni anticarro "Rapier" calibro 100 mm.

Fonte: Trentino Russia

Autore: Ennio Bordato